Un Museo a cielo aperto per Palazzolo Acreide e il suo territorio

Corrado Allegra – Le Concerie di c.da Fontanasecca (Ultima parte)

Schizzo Planimetrico della Conceria di c.da Fiumegrande
Schizzo Planimetrico della Conceria di c.da Fiumegrande (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande prima della pulitura
La Conceria di c.da Fiumegrande prima della pulitura (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000 (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000 (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000 (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000 (PHOTO: Corrado Allegra)
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000
La Conceria di c.da Fiumegrande durante la pulitura del 2000 (PHOTO: Corrado Allegra)
area incontro
Area in cui si incontravano la c.da Fiumegrande, la c.da S. Giovanni Battista, la c.da Madonna delle Grazie e la c.da Colleorbo nel 1990
(PHOTO: Corrado Allegra)
area incontro 02
Area in cui si incontravano la c.da Fiumegrande, la c.da S. Giovanni Battista, la c.da Madonna delle Grazie e la c.da Colleorbo nel 1990
(PHOTO: Corrado Allegra)
contrada fiumegrande
C.da Fiumegrande – c.da Madonna delle Grazie – c.da Colleorbo – nel 1995 (PHOTO: Corrado Allegra)
contrada fiumegrande 1990 foto corrado allegra
C.da Fiumegrande nel 1990 (PHOTO: Corrado Allegra)
scala scavata nella roccia foto corrado allegra
C.da Fiumegrande – C.da S. Giovanni B. – C.da Colleorbo
Nel 1990 fotografai questa scala scavata nella roccia e questo insediamento rupestre
Non so cosa è rimasto dopo l’intenso sviluppo edilizio degli anni successivi di quest’area
(PHOTO: Corrado Allegra)

La Terza Conceria di C.da Fiumegrande – Via Colleorbo

A proposito della presunta Terza Conceria di c.da Fiumegrande ho già dato quelle poche notizie, che sono riuscito a dedurre dalle informazioni che ho potuto racimolare, nella parte che riguardava la Neviera di c.da Fiumegrande – Colleorbo; qui aggiungo altre foto riguardanti altri particolari di questa grotta e foto che riguardano gli altri ambienti rupestri che andarono perduti con lo sbancamento per la costruzione di quell’edificio pubblico.

Via Colleorbo prima dello sbancamento
Via Colleorbo prima dello sbancamento (PHOTO: Corrado Allegra)
via colleorbo prima dello sbancamento foto corrado allegra
Via Colleorbo prima dello sbancamento (PHOTO: Corrado Allegra)

Attraverso le foto, che inserisco in questo contesto e che non si devono valutare per la loro qualità, soprattutto nella seconda e nella terza, si ha una pallida idea del fondo di questa grotta, interrata, con tracce di acqua stagnante e con massi, che appena si distinguevano, la qual cosa non fa che convalidare la mia ipotesi che se in un primo momento era una Conceria successivamente poté essere usata come Neviera: era piuttosto ampia.

colleorbo prima dello sbancamento foto corrado allegra
Via Colleorbo prima dello sbancamento (PHOTO: Corrado Allegra)

Grottone Rupestre con acciottolato

Era il grottone più complesso e più interessante di Via Colleorbo, con il suo splendido acciottolato e con una serie di particolari che mi permisero di dedurre che costituiva un esempio di abitazione rupestre, oserei dire trogloditica, unica nel suo genere in Palazzolo. Sicuramente fu abitata e la sua funzione si doveva mettere in relazione con il vicino impianto industriale, Conceria o Neviera, che sorgeva a pochi metri di distanza, e con le altre emergenze rupestri che andarono perdute.

grottone rupestre con acciottolato foto corrado allegra
Grottone Rupestre con acciottolato (PHOTO: Corrado Allegra)

Ambienti Rupestri con tracce di tombe

Ambienti Rupestri con tracce di tombe foto corrado allegra
Ambienti Rupestri con tracce di tombe (PHOTO: Corrado Allegra)

La cosiddetta Conceria di c.da Aguglia Niddù

Percorrendo la strada provinciale Palazzolo Acreide Testa dell’Acqua, imboccando la strada provinciale che porta a S. Marco, dopo circa quattro chilometri, esisteva sul lato sinistro un caseggiato (casa C. Zocco), che si intravedeva nel 1996 in un’ampia radura pianeggiante, recintato da un alto muro con i cosiddetti paralupi. Entrando nel recinto dall’ingresso Ovest, sotto la parte elevata c’era una grotta scavata nella roccia, divisa in due ambienti da un muro edificato. Si accedeva direttamente, tramite un ingresso in parte scavato nella roccia e in parte edificato e crollato, in un ambiente di circa 30 ~ 40 metri quadrati, con due colonne a base quadrangolare irregolare, scavate nella roccia e in parte restaurate con malta di cemento; nella colonna anteriore c’era una scanalatura verticale con fori, scanalatura che forse era in relazione con quella, di cui si potevano individuare probabili tracce, presente nell’altra colonna; in fondo c’era costruita una tarda mangiatoia che attestava l’utilizzo di questo ambiente come stalla, infatti il pavimento era ricoperto di letame; ciononostante vi si evidenziavano dieci incavi circolari, con la probabile presenza di almeno altri tre: forse erano silos o vasche. Lungo la parete destra e lungo il soffitto c’erano grappe scavate nella roccia e anche una nicchietta nella parete destra. Attraverso una porta, in parte crollata, si accedeva nell’ambiente di sinistra, a pianta rettangolare, che non presentava alcuna particolarità di rilievo.

Successivamente questa zona fu oggetto di una bonifica del terreno con relativo sbancamento e spietratura.

Quegli incavi circolari interrati oggi mi fanno pensare a una Conceria.

contrada aguglia 001 foto corrado allegra
C.da Aguglia Niddù (PHOTO: Corrado Allegra)
contrada aguglia 002 foto corrado allegra
C.da Aguglia Niddù – La cosiddetta Conceria (PHOTO: Corrado Allegra)
contrada aguglia 003 foto corrado allegra
C.da Aguglia Niddù – La cosiddetta Conceria (PHOTO: Corrado Allegra)

Tratto da:

Corrado Allegra: Gli Impianti Industriali di Palazzolo Acreide e di Alcune Contrade del Territorio Ibleo. Aprile 2020

Ringraziamo il Prof. Corrado Allegra per la massima disponibilità a condividere i suoi lavori

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.