Un Museo a cielo aperto per Palazzolo Acreide e il suo territorio

Folclore siciliano nella casa museo di Palazzolo Acreide

 folclore siciliano nella casa museo di palazzolo acreide

Questo libro di Antonino Uccello è una finestra aperta sul mondo popolare: gli usi, I costumi e le tradizioni del popolo siciliano, gli aspetti più tipici del suo quotidiano vivere, vi sono colti con immediata verità e poesia. La casa agricola (Casa-museo) è descritta in tutti I suoi particolari più intimi e curiosi; gli attrezzi di lavoro e le straordinarie sculture dei pastori costituiscono esempi di rara bellezza e funzionalità. Ma oltre agli aspetti della fatica e del lavoro, vi ritroviamo ancora le splendide pitture su vetro, gli oggetti della magìa e della religiosità popolare, la vivace policromia e la sorprendente varietà di forme delle ceramiche dell’uso quotidiano.

Eroi, miti, personaggi della leggenda e della storia di Sicilia si proiettano sulle sponde e sulle sculture del carretto e sullo scenario del teatro dei pupi: Carlo Magno, Orlando, la bella Angelica, la fata Alcina e mostri e diavoli. Personaggi che si alternano e interpretano al contempo la storia di questo popolo, ora in una dimensione fantastica, ora permeata di scottante attualità: l’ultimo capitolo del libro è, infatti, dedicato a fatti e problemi connessi con le imprese garibaldine, col brigantaggio e la mafia.

In questo libro (come nella Casa-museo) si ritrovano quasi fissati in un sapiente affresco I modi di vita del popolo siciliano: <<…tu tocchi – scrive nell’introduzione Fortunato Pasqualino – le varie fasi della condizione umana, dalla povertà alla ricchezza di tipo Mazzarò e mastro don Gesualdo, fino allo stato del Lampedusa, prima che la Sicilia si rovesciasse in cronache borghesi e mafiose. C’è Omero, c’è la Bibbia stravolta in devozioni e superstizioni; c’è soprattutto Verga, e il barone Serafino Amabile Guastella. Non ci sono gli altri, che appartengono alla miserevole ironia di quel mondo>>.

Autore di alcune pregevoli raccolte di poesia, Antonino Uccello è un valente studioso di problemi di folklore: collaboratore di giornali e riviste specializzate italiane e straniere, ha pubblicato tra l’altro I Canti del Val di Noto, Milano 1959; Risorgimento e società nei canti popolari siciliani, Firenze 1961; Carcere e mafia nei canti popolari siciliani, Palermo 1965; L’opera dei pupi nel Siracusano, Siracusa 1965; Pitture su vetro del popolo siciliano, Palermo 1968; Motivi d’arte popolare in Sicilia, in Libro siciliano, Palermo 1970.


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function WP_Optimize() in /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-content/plugins/wp-optimize/cache/file-based-page-cache-functions.php:165 Stack trace: #0 [internal function]: wpo_cache('<!DOCTYPE html>...', 9) #1 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/functions.php(4669): ob_end_flush() #2 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/class-wp-hook.php(287): wp_ob_end_flush_all('') #3 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/class-wp-hook.php(311): WP_Hook->apply_filters('', Array) #4 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/plugin.php(478): WP_Hook->do_action(Array) #5 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/load.php(1007): do_action('shutdown') #6 [internal function]: shutdown_action_hook() #7 {main} thrown in /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-content/plugins/wp-optimize/cache/file-based-page-cache-functions.php on line 165