Un Museo a cielo aperto per Palazzolo Acreide e il suo territorio

Il mio paese ha tante anime

museo archeologico Gabriele Iudica
Museo archeologico Gabriele Iudica

Il mio paese ha tante anime, Sicana, Sicula, Araba, Normanna, nobili, maestranze tante, massari anche. Significa che noi siamo tutte queste ascendenze…. Ecco perché siamo così diversi. C’è chi sta a guardare, iu nu mammiscu, e nulla di quello che fanno gli altri gli interessa. Ci sono quelli che salgono sul carro del vincitore, ci sono quelli che non si accontentano mai, vedete cari amici, questi non sono solamente i palazzolesi, sono i cittadini del mondo, uomini che pensano e sentono tutti alla stessa maniera. Ma Palazzolo è unica, nella sua vita cittadina… Al Museo puoi andare quando vuoi, il più nobile quello Judica. È dietro l’angolo per ognuno di noi, sempre aperto, vai in via Gaetano Italia e vivi il tuo nobile passato. Ci sono state le Madonne del Laurana. Il Sindaco si lamentava dell’ esiguo numero di visitatori. Ci andavo spesso, mi accoglievano giovani gentilissimi. Il primo impatto emozionante con l’ iscrizione Kajbel, mi viene un fremito a scriverne il nome. In greco ci illustra la pianta urbanistica dell’antica Acre. Le Madonne bellissime, in marmo di Carrara, i visi luminosi di grande astrattezza spirituale, aristocratici, come quelli bellissimi di Palermo. I drappeggi eleganti e morbidi delle vesti, il Bambino, offerto agli altri. Mi incantavo, come davanti alla bellissima Annunciazione di Antonello, pari in bellezza ai quadri antonelliani della National Gallery di Londra. Ma un altro museo è nel mio cuore, allestito decenni addietro da un grande,un genio schivo, poco amato, che diede vita ad una raccolta eccezionale di manufatti della civiltà contadina. Tanti giovani lo seguivano, come lui parlavano di giustizia sociale, di dignità grande della civiltà iblea. Le sue poesie incantano, hanno dentro il cuore di un contadino ibleo, che accarezza collari e campanacci, incide il legno, dipinge i suoi santi mbraculusi. Ecco il mio paese, antico, moderno, tra passato e presente, ma sempre sulla cresta dell’ onda. E noi sappiamo stare con tutti, con i piccoli e i grandi. Il Museo dei Viaggiatori parla del nostro passato nobile, quando i viaggiatori venivano a disegnare il bassorilievo del nostro Teatro Greco, insieme con quello di Siracusa. Anche noi amiamo il mondo, anzi siamo in tutto il mondo… Dalle Alpi alle Piramidi… Al Nord, colonie di giovani laureati che danno il meglio di sé in tanti settori dei servizi, in Germania, la ricostruzione è stata fatta anche dai nostri operai, e poi in America, in Australia… Si va per necessità….


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function WP_Optimize() in /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-content/plugins/wp-optimize/cache/file-based-page-cache-functions.php:165 Stack trace: #0 [internal function]: wpo_cache('<!DOCTYPE html>...', 9) #1 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/functions.php(4669): ob_end_flush() #2 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/class-wp-hook.php(287): wp_ob_end_flush_all('') #3 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/class-wp-hook.php(311): WP_Hook->apply_filters('', Array) #4 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/plugin.php(478): WP_Hook->do_action(Array) #5 /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-includes/load.php(1007): do_action('shutdown') #6 [internal function]: shutdown_action_hook() #7 {main} thrown in /home/mhd-01/www.ecomuseoacrense.org/htdocs/wp-content/plugins/wp-optimize/cache/file-based-page-cache-functions.php on line 165